Blog

Location & Fashion

″Presenze″ La mostra per rivivere Palazzo Bello

di Gianluca Antonietti | 12 Agosto 2014

 

 

 

 

La mostra fotografica Presenze, visioni oniriche nei luoghi dell'infinito torna a far parlare di sè.
Nello splendido scenario di Palazzo Bello, un luogo molto legato alla storia di Giacomo Leopardi che descrive fotogrammi del paesaggio e della vita recanatese in alcuni passi dello Zibaldone proprio mentre restava affacciato a una delle finestre di questo edificio, si svolge una storia, un racconto fatto di passioni ed emozioni che si respirano ancora entrando in queste stanze.
L'edificio ormai decadente, purtroppo non è aperto al pubblico ma conserva ancora al suo interno bellissimi affreschi su pareti e soffitti, alcuni dei quali recuperati e conservati nel vicino museo di Villa Coloredo.

Avendo ottenuto dagli attuali proprietari il permesso eccezionale di visitare queste stanze che trasmettono nella loro fatiscenza un fascino ancora più particolare, ho voluto raccontare questa storia per trasmettere le stesse emozioni che ho provato, percorrendo quei corridoi dove ho percepito una strana energia che mi ha guidato in questo viaggio (in questo articolo la cover e due delle 12 immagini presenti nella mostra fotografica realizzate unicamente con l'ausilio di luce ambiente e senza fotomontaggi elaborati in digitale).
A volte le persone lasciano nei luoghi tracce indelebili che il tempo non riesce a cancellare e, quando si incontrano questi segni, la cosa migliore e viverli e raccontarli.

Gianluca Antonietti

Presenze, visioni oniriche nei luoghi dell'infinito
Mostra personale
Primo vernissage: dicembre 2011

Villino degli artisti - Palazzo Bello
Recanati

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.
L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti.